una mattina di agosto 2016

Una mattina di Agosto 2016


La cassa del supermercato Simply sulla cassia è semi deserta. Lo sguardo della cassiera cerca un aiuto, mi avvicino. Un signore in pantaloncini gesticola e tra il mio e il suo pessimo inglese capiamo che ha bisogno di 5 biglietti per il bus per il Centro. Con la cassiera ci scambiamo pareri e comunichiamo al turista che l’unica possibilità nel raggio di 200 metri è un edicola. Pago, esco dal parcheggio e vedo la famigliola sconsolata, sotto il sole, che aspetta il ritorno del padre eroe con i biglietti in mano.
Ovviamente l’edicola è chiusa.
Il padre cammina nervosamente e sicuramente maledice in cuore suo il momento della sua scelta : ad Agosto vi porto tutti a Roma. Non ho scelta. Torno in dietro apro lo sportello della mia pandina e faccio salire tutti. Siamo in 6 + mio cane. Confido nell’assenza, per motivi vari, dei vigili.
Sono finlandesi. Provo a spiegare che la domenica è ancora più difficile che in settimana trovare un biglietto per l’autobus che poi li porterà al treno per San Pietro. Non rischio. I distributori automatici della stazione al 99% sono fuori uso. Mi fermo alla prima edicola aperta (dopo 2 km) il papa scende compra i biglietti e tra le risate dei bambini e i sorrisi sollevati dei genitori le accompagno alla stazione deserta di nome la Storta. Buona vacanza !

Annunci

olio di jojoba

Botanica del jojoba

jojoba

Simmondsia chinensis schneider

Il jojoba è un cespuglio non più alto di 2,50 m originario delle zone semi-deserrtiche della California, dell’Arizona e del Contiguo Messico. Le sue radici scendono verticalmente nel terreno, per 15-20 m alla ricerca di acqua, quindi rendono indipendente il jojoba, dall’arrivo delle piogge, anche per 1 anno e mezzo. Una pluviometria di 500-600 m è una situazione favorevole per la pianta. Le sue foglie sono ovali, coriacee e vellutate, inizialmente di un verde tenero tendono poi al verde acidulo.

E’ una specie dioica , vale a dire, che i fiori femminili isolati, di colore verde pallido, e i fiori gialli maschili a grappoli, vivono su piante separate. Le piante diventano fruttifere solo dopo i 6-10 anni e i frutti – o noci – vengono raccolti in autunno a 5 mesi della fioritura. Continua a leggere “olio di jojoba”

l’essenza di profumo Attar

camel_skin_perfume_bottles_from_kannauj

  • Gli Attar

Gli Attar, profumi naturali per eccellenza, sono il frutto di una grande sapienza che tende a catturare e preservare al meglio, le più belle fragranze della natura.

La loro realizzazione prevede solo elementi naturali : vegetali, terra, fuoco, acqua.

La parola attar, ittar o othr, è d’origine araba e significa “odore”. Questa parola stessa sarebbe un derivato di una parola sanscrita e significa “aromatico”.

“Il fiore possiede una fragranza i cui oli essenziali sono presenti nei petali. Questi oli sono prodotti dalla pianta come parte del suo processo di accrescimento. Sono molto complessi e, in certe condizioni, quelle stesse sostanze vengono dissolte o decomposte andando a formare un olio volatile. Quest’olio evapora e, quando questo succede, riusciamo a sentire la fragranza che emana.

Il tipo di profumo emanato da un fiore dipende dalle diverse sostanze chimiche presenti negli oli volatili. Combinazioni diverse producono fragranze diverse. Questi stessi oli si trovano anche nelle foglie, nella corteccia, nelle radici, nei frutti e nei semi. Ad esempio le arance e i limoni li hanno nei loro frutti, le mandorle nei semi e la cannella nella corteccia. Gli arabi furono i primi a distillare i petali di rosa con acqua per produrre l’acqua di rose. Questo accadeva 1200 anni fa e tuttora estraiamo il profumo da fiori, radici, erbe e legni.” (fragrantica.it)

  • piccola e grande Storia degli Attar

L’arte della profumeria indiana sembra corrispondere alla civilizzazione della Vallata dell’Indus. Dei scavi archeologici a Harappa e Mohenjo-Daro (in Pakistan) hanno svelato del materiale di distillazione vecchio di più di 5000 anni. Continua a leggere “l’essenza di profumo Attar”

olio di karitè

Olio di karitè

Karité : vitellaria paradoxa, è un albero che cresce in Africa centro.ovest.

Vitellaria paradoxa scheda

L’olio di Karitè è il risultato del frazionamento del burro di Karitè.

Processo di produzione : Il frutto maturo del Karitè viene raccolto appena caduto a terra. Vengono separati la polpa (commestibile) e il nocciolo.

karite-frutto

Il mandorlo centrale essiccato viene torrefatto e macinato fino ad ottenere una pasta spessa che, immersa in acqua bollente farà immergere il grasso in superficie. Dopo essere stato raffreddato il burro solidificato verrà impastato. 

beurre-de-karite

L’olio è prodotto dal frazionamento del burro, di conseguenza, le sue qualità sono minori ma è meglio tollerato dalla pelle.

Viene impiegato nella cura dei capelli, nei prodotti solari e grazie a una viscosità leggera per idratare la pelle.

produzione in Burkina Faso

cosmesi in casa

 Libertà e conoscenza.

La cosmesi fatta in casa è un modo di liberare la vostra creatività. I vostri prodotti nasceranno in funzione dei vostri desideri, del vostro temperamento, le profumazioni con oli essenziali si adatteranno alla vostra personalità o a quella dei vostri amici con regali personalizzabili ; aiuterete, con delle azioni concrete, il pianeta grazie ad un consumo responsabile che produce meno imballaggi e residui, riciclando i vostri baratoli.

crema

Nelle vostre ricette di cosmesi in casa, tutti gli ingredienti contengono principi attivi. Là dove per ragioni di costo, la quasi totalità dell’industria si avvalga di una grande quantità di acqua nei loro preparati, noi sostituiamo l’acqua con idrolati di fiori, piante o di frutti che diffondono i loro elementi attivi e benefattori. Non parleremo più di estratto di sintesi o di profumo di sintesi tutto è naturale, conoscerete gli ingredienti e la loro provenienza.

E’  importante durante la lavorazione seguire passo passo le istruzioni e di non abbondare mai nelle dosi delle ingredienti. Più le dosi saranno equilibrate e più il vostro prodotto finale sarà riuscito. Non sempre la quantità diventa qualità ! 

Questi preparati non devono essere utilizzati dalle donne incinte, fate un test nella piega interna del gomito con gli oli essenziali, non sono a scopo terapeutico (per questo bisogna consultare il vostro medico).

Buon divertimento !

olio di nigella

 

Olio di nigella

– Nigella : dal latino niger (nero). Comunemente conosciuto come cumino nero, la nigella sativa è una pianta del sud ovest asiatico. Cespuglio di 20-30 centimetri di altezza, ha foglie ramificate e lineari (ma non filiformi). I fiori sono delicati, e di solito di colore bianco e blu pallido, con 5-10 petali. I frutti sono capsule grande e gonfie composte di 3-7 unità follicoli, ciascuna contenente numerosi semi.

nigella

L’olio estratto dai grani è utilizzato dall’antichità per le sue numerose virtù, contro le allergie, aiuta il transito, contro l’asma… E’ anche conosciuto per essere antisettico, antiinfiammatorio, antimicotico, antibiotico naturale ; è un ottima protezione anti-invecchiamento.

nigella-sativ